Bunraku

Il Bunraku (文楽) o Ningyō jōruri (人形浄瑠璃) è un tipo di teatro giapponese caratterizzato dalla combinazione di tre pratiche: la manipolazione dei burattini (Ningyō人形), la recitazione del testo e l’accompagnamento della recitazione con la musica prodotta da un liuto a tre corde chiamato shamisen[1][2]. Queste tre componenti sono il risultato di una fusione avvenuta nel XVI secolo di due arti ben distinte: la narrazione dei testi epici (jōruri) accompagnati dalla musica dello shamisen, e la manipolazione dei burattini da parte di artisti itineranti.[1] Con il Kabuki, il Teatro Nō e il Kyōgen, è una delle maggiori espressioni artistiche del Giappone nell'ambito delle arti performative.

  1. ^ a b Bonaventura Ruperti, Jōruri: la narrazione di un dramma con la musica dello Shamisen, Roma, Istituto giapponese di cultura, 2003, p. 5, OCLC 929823373.
  2. ^ Shuzaburo Hironaga e D. Warren-Knott, Bunraku: Japan’s unique puppet theatre, Tokyo, Tokyo News Service, 1964, p. 1, OCLC 915815750.

From Wikipedia, the free encyclopedia · View on Wikipedia

Developed by Nelliwinne